14 febbraio 2018

Gnamo: calendario escursioni marzo-maggio

👉👉 Save the date! ðŸ‘ˆðŸ‘ˆ
Da marzo ripartono le escursioni di 'Gnamo! ðŸš¶‍♂️🚶‍♀️

Ecco il calendario:

domenica 11 marzo PALANZANA

domenica 25 marzo CORVIANO
domenica 15 aprile PIRAMIDE E S. CECILIA
domenica 29 aprile MONTE CASOLI
domenica 13 maggio TORRE DI CHIA
Nelle prossime settimane vi daremo info e dettagli per ogni escursione. Preparate le scarpe! ðŸ‘ŸðŸ‘ŸðŸ˜„





24 gennaio 2018

Sabato 3 febbraio la conferenza "Olio e produzione olearia nella Roma Antica"

Sabato 3 febbraio alle 16,30 presso le Scuderie di Palazzo Chigi-Albani a Soriano, ARCHEOTUSCIA ONLUS presenterà in una conferenza il libro: “Olio e Produzione Olearia nella Roma Antica” del Dott. Vincenzo Allegrezza.



Dai resti dei torchi oleari del III secolo a.C. allo studio del DNA degli olivi di oggi: nuove prospettive per la ricerca archeologica.

Verranno esaminati i resti antichi di quelle forme di sfruttamento della terra che si instaurarono molto precocemente, fin dal III secolo a.C., quando l’uomo romano, conquistata l’Etruria, destinò i terreni all'attività agricola, sfruttando il territorio attraverso la realizzazione di numerose strutture agrarie. Strutture agrarie che sono realtà architettoniche, costituite da insediamenti rurali autonomi, sotto il profilo della produzione agricola, e che sono chiamate comunemente da Livio con il termine di "ville".
La lente di ingrandimento si soffermerà soprattutto su una delle attività più frequentemente attestate in questi insediamenti: l’attività di produzione olearia. Un fenomeno che possiamo agevolmente ricostruire grazie alla presenza ancora oggi nelle nostre campagne di numerose pietre che fungevano da basi delle presse olearie, e da un altro elemento che Vincenzo Allegrezza documenta: la presenza diffusa di olivi non domestici che ancora oggi popolano quelle campagne.
L’autore - da attento osservatore del territorio - pone, infatti, una domanda: è possibile che tali olivi, attualmente allo stato selvatico, possano derivare dalle antiche colture praticate prima dagli Etruschi e poi dai Romani?

La Dott.ssa Francesca Pontani farà inoltre una breve panoramica sull'utilizzo delle diverse tipologie di olio nel mondo antico, in particolare nell'Antico Egitto.


12 gennaio 2018

21 gennaio 'gnamo in Faggeta!


Riprendono le uscite di ‘Gnamo - Camminare conduce la mente in un altrove che diventa scoperta, progetto della Cooperativa Sociale Il Camaleonte che condurrà i partecipanti negli angoli più intatti ed affascinanti del territorio della Tuscia. 


Il primo appuntamento è per domenica 21 gennaio alle ore 8.45 presso Acqua Maggiore (nuovo Ostello della Gioventù). Qui lasceremo le auto per raggiungere a piedi la Faggeta del Monte Cimino, divenuta lo scorso anno Patrimonio Mondiale dell'Unesco per il suo valore storico-naturalistico. 
La Faggeta, infatti, fu abitata fin dall'età del Bronzo ed era considerata sacra dagli Etruschi. Immergendoci nei suoi fitti boschi, con faggi centenari che risultano essere i più alti d’Europa, scopriremo tracce del passato fino a raggiungere la vetta con i suoi 1053 metri slm. 


Il percorso è di media difficoltà, adatto a escursionisti. Lunghezza 5 km, dislivello 250 m. Consigliamo di indossare scarponcini alti sopra la caviglia a forte scolpitura, vestirsi a strati e portare un keeway in caso di pioggia. Suggeriamo inoltre di portare acqua e snack per una pausa a metà mattina. Il rientro al parcheggio è previsto per le 13.

In caso di pioggia l'escursione sarà spostata alla domenica successiva.

Per info e prenotazioni (entro le 14 del giorno precedente):
Il Camaleonte Coop Sociale 
T 349 8774548 - 349 0762441

Vi ricordiamo inoltre che dal 14 al 28 gennaio, presso le Scuderie Chigi-Albani, potrete visitare la mostra Animae Silvae di Marco Grosso, ispirata proprio alla Faggeta. 

11 gennaio 2018

Animae Silvae. Percorso foto-poetico alle Scuderie Chigi-Albani

Inaugura domenica 14 alle 17.30 presso le Scuderie Chigi Albani la mostra Animae Silvae di Marco Grosso.
Si tratta di un percorso foto-poetico concepito a seguito di due servizi fotografici realizzati dall’artista con la musa ispiratrice Silvia Magno nella Faggeta di Soriano nel Cimino (Patrimonio UNESCO) tra la metà di Novembre e i primi di Dicembre, quando il paesaggio boschivo è acceso da cromatismi che vanno dal rosso all'arancio e al giallo.

I 35 scatti, intrecciati a testi poetici inediti e classici, danno vita ad una vera e propria Fiaba. 


L'inaugurazione sarà allietata da un reading delle poesie facenti parte del percorso espositivo e un accompagnamento musicale della violinista Flavia Fazzi e della Soprano Maria Morena Lepri. La serata sarà presentata dalle prof.sse Francesca Pandimiglio e Sabrina Sciarrini, curatrici dell’evento. Ingresso libero.


La mostra proseguirà fino al 28 gennaio, visitabile nei consueti orari di apertura del Palazzo: venerdì-sabato-domenica 10/13 - 15/18.

28 dicembre 2017

L'Orologio del Tempo: 5 gennaio alle Scuderie Chigi-Albani

Siete tutti invitati venerdì 5 gennaio alle ore 17.00 presso le Scuderie Chigi-Albani di Soriano nel Cimino per la presentazione dell’opera L’Orologio del Tempo.

La grande installazione, che consiste in una sequenza circolare di dodici tele su materiale plastico, è nata dalla collaborazione tra il Maestro Tito Amodei e i quattro artisti che hanno ideato la nota mostra itinerante "Incontriamo il nostro tempo": Paolo Crucili, Luigi Fondi, Paolo Carlo Monizzi e Riccardo Sanna. Per l’occasione sarà anche presentato un “Quaderno”.


Il lavoro artistico sarà esposto al secondo piano delle Scuderie, nella sala già dedicata lo scorso giugno a Tito Amodei dopo la donazione di un suo grande bassorilievo in bronzo.


L’evento sarà presentato dalla prof.ssa Francesca Pandimiglio che spiega: “L’Orologio del tempo esprime la completezza del concetto ciclico spazio temporale. Interrogarsi sul tempo è uno degli esercizi filosofici più difficili e incontrare quindi il loro tempo, quello degli artisti, vale a dire di conseguenza incontrare il nostro tempo, quello percepito collettivamente e anche individualmente da ognuno di noi, tempo scandito soprattutto dalla volontà dei maestri di dedicare la loro esistenza nel tentativo di intrappolare gli attimi che scorrono e trascorrono attraverso flashback per arrestare, oltre che catturare, il presente”.


L’evento, sponsorizzato da DEXIA Broker, è realizzato in collaborazione con la Cooperativa Sociale Il Camaleonte che dal 2014 gestisce le Scuderie Chigi-Albani.


Tito Amodei, pittore, scultore e incisore è nato a Colli al Volturno (Isernia). Membro della Comunità passionista della Scala Santa, vive a Roma. Diplomato all’Accademia di Belle Arti di Firenze, inizia l’attività espositiva, in Italia e all’estero, nel 1964. Ha al suo attivo molti interventi decorativi in ambienti pubblici, specialmente chiese. Il suo impegno per il sacro nell’arte si esprime anche attraverso conferenze e pubblicazioni e promuovendo mostre nel settore. Nel 1970 ha fondato a Roma il Centro di Sperimentazione Artistica Sala 1, che svolge attività culturale internazionale tra le più vive della Capitale. Lo scorso anno le Scuderie hanno ospitato sedici sue opere tra scultura e pittura.

06 novembre 2017

Novembre: appuntamenti di 'Gnamo!

Riprendono a novembre le uscite di ‘Gnamo - Camminare conduce la mente in un altrove che diventa scoperta, progetto della Cooperativa Sociale Il Camaleonte che condurrà i partecipanti negli angoli più intatti ed affascinanti del territorio della Tuscia. 


Il primo appuntamento è per domenica 12 novembre alle ore 8.45 presso Acqua Maggiore (nuovo Ostello della Gioventù). Qui lasceremo le auto per raggiungere a piedi la Faggeta del Monte Cimino, divenuta quest’anno Patrimonio Mondiale dell'Unesco per il suo valore storico-naturalistico. 

La Faggeta, infatti, fu abitata fin dall'età del Bronzo ed era considerata sacra dagli Etruschi. Immergendoci nei suoi fitti boschi, con faggi centenari che risultano essere i più alti d’Europa, scopriremo tracce del passato fino a raggiungere la vetta con i suoi 1053 metri slm. 



Per domenica 26 novembre vi proponiamo invece una passeggiata alla Valle di Fosso Castello, territorio simbolo delle numerose forre viterbesi che racchiude al suo interno gran parte della storia della Tuscia. I primi ad abitare questi luoghi furono gli Etruschi che, da abili scalpellini, lavorarono la roccia vulcanica ricavandone grotte, tagliate e altari che i sacerdoti utilizzavano per venerare gli Dei, osservare le costellazioni e compiere sacrifici di animali. Con l'arrivo dei Romani molti di questi abitati furono abbandonati e poi ripopolati nel Medioevo, come testimoniano i resti di castelli, chiese, torri, mulini e cimiteri paleocristiani che visiteremo lungo il percorso.
L’appuntamento è alle 8.45 presso il parcheggio in Loc. Sanguetta (SS 675 - Uscita Soriano-Bomarzo). L’itinerario, oltre alle note cascate, prevede la visita dell'area archeologica di Santa Cecilia e degli spazi interni alle mura della Torre di Chia, nota per essere stata l'ultima dimora di Pier Paolo Pasolini. 


Entrambi i percorsi sono di media difficoltà, adatti a escursionisti, consigliamo di indossare scarponcini alti sopra la caviglia a forte scolpitura, vestirsi a strati e portare un keeway in caso di pioggia. Suggeriamo inoltre di portare acqua e snack per una pausa a metà mattina. Il rientro al parcheggio è previsto per le 13.
In caso di pioggia le escursioni saranno rinviate alla domenica successiva.

Per info e prenotazioni (entro le 14 del giorno precedente):
Il Camaleonte Coop Sociale 
T 349 8774548 - 349 0762441

16 ottobre 2017

Castello dei Sapori. Un successo oltre le aspettative

Straordinario successo per Il Castello dei Sapori, organizzato per il quinto anno consecutivo dalla cooperativa sociale Il Camaleonte nel suggestivo Castello Orsini di Soriano nel Cimino. Un weekend all’insegna del gusto grazie alla selezionata e ricca rassegna di eccellenze enogastronomiche made in Tuscia: un tripudio di odori, colori e sapori per un’esperienza multisensoriale unica.



Migliaia i visitatori, provenienti non solo dalla provincia di Viterbo ma anche da Roma e dall’Umbria, segno che la comunicazione capillare e l’attenzione dedicata in questi anni all’accoglienza turistica hanno attivato grande interesse e un notevole passaparola positivo.





Tra gli appuntamenti di maggior successo ricordiamo il laboratorio di panificazione con la pasta madre a cura dell’Ass. BreadHeArt che ha registrato il tutto esaurito, e il concerto della bravissima band “The Monsters from the Black Lagoon” che sabato sera ha intrattenuto il numeroso pubblico accorso. Molto apprezzata inoltre la formula Street Food che ha permesso ai visitatori di consumare pasti personalizzati con menù itinerante tra gli stand, uno street food di grande qualità!



Un sentito ringraziamento va inoltre ad alunni e docenti della Scuola Primaria dell’Ist. Ernesto Monaci per aver accolto la nostra richiesta di partecipazione alla manifestazione realizzando cartelloni dedicati al Castello Orsini e ai sapori del nostro territorio.

“Una sfida vinta,” dichiara Fabrizio Allegrini, presidente de Il Camaleonte, “una grande festa tra gusto e cultura che ha registrato la più alta affluenza tra le edizioni da noi organizzate”. E prosegue: “Abbiamo centrato il nostro principale obiettivo: valorizzare le tipicità locali di qualità, selezionate dopo un’attenta ricerca sul territorio. Ringraziamo quindi tutti i produttori che hanno aderito all’iniziativa”.



All’interno del Castello che, ricordiamolo, è stato istituto penitenziario fino al 1989, i visitatori hanno anche potuto assistere alle spiegazioni e dimostrazioni di Mario Valentini, appassionato collezionista e curatore della esposizione permanente 'Dagli organetti alle macchine parlanti fino al vinile', un percorso di grande rilevanza evocativo, didattico e sensoriale – che attraversa un intero secolo raccontando l’evoluzione dei supporti di riproduzione e registrazione musicale.

Il Castello Orsini è visitabile ogni weekend. A partire da sabato 28 ottobre le aperture seguiranno l’orario invernale: sabato e domenica dalle 10 alle 13 e dalle 14.30 alle 18. 
Seguiteci sulla nostra pagina Faceboook per rimanere aggiornati!